Capezzolo introflesso Milano

Sollevamento seno Milano
24/07/2017
Ginecomastia maschile
Ginecomastia maschile Milano
24/07/2017
Capezzolo introflesso

Le operazioni di chirurgia plastica del seno non si limitano ad aumentare o diminuire il volume ma anche a correggere difetti minori. Il servizio capezzolo introflesso Milano ha proprio l’obiettivo di porre rimedio a questo difetto, che colpisce uomini e donne.

Capezzolo introflesso Milano, un inestetismo trattabile!

Il capezzolo introflesso può riguardare un seno o entrambe i seni, si verifica quando il capezzolo non si proietta all’esterno. Questo problema, che nella maggior parte dei casi, è di natura congenita; dipende dai dotti galattofori retratti o troppo corti, che finiscono col limitare la proiezione all’esterno del capezzolo. I dotti galattofori sono i dotti che portano il latte al capezzolo consentendo l’allattamento al seno, ovviamente per le donne

Se non è congenita, potrebbe essere un problema!

Non è una condizione patologica, non comporta seri problemi anche se nelle donne può rendere difficile l’allattamento al seno. Se non è una condizione presente dalla nascita che si verifica nel corso della vita, può essere un segno di una patologia importante come il cancro al seno e deve essere controllata

Le cause più comuni di questo disturbo sono:

  • L’ereditarietà.
  • Uno stato infiammatorio.
  • Un trauma.
  • Una conseguenza di un intervento chirurgico.
  • A seguito dell’allattamento.
  • Un cancro.

Una condizione sconveniente

Questa condizione sebbene non sia patologica (tranne in rari casi); comporta una serie di problematiche per chi la vive. Molte persone sono estremamente imbarazzate per la loro inversione dei capezzoli e sono riluttanti a mostrare o addirittura a discutere della condizione con amici o familiari. Naturalmente questo imbarazzo può causare problemi molto negativi nelle relazioni intime, ma anche con altre situazioni come spogliarsi in spogliatoi pubblici o indossare indumenti aderenti. Trovare una soluzione a questo problema significa acquistare fiducia in sé stessi, aumentare la propria autostima non dovendo più preoccuparsi di nascondere il proprio aspetto.

Telefona ora lo 3662197861

Come si classifica la gravità di un capezzolo introflesso?

Capezzolo introflesso Milano

La gravità dei capezzoli invertiti è basato su una scala da 1 a 3. Questo consente di avere una guida su quanto sono stretti i dotti e di individuare il miglior trattamento per correggere il difetto.

Capezzoli invertiti di grado 1

  • Caratterizzati dall’essere piatti o leggermente invertiti.
  • Restano introflessi per un breve periodo prima di tornare in posizione piatta o leggermente invertita.
  • I capezzoli introflessi di grado 1 possono essere trattati con il dispositivo di aspirazione (niplette) poiché i condotti del latte sono solo leggermente corti in questo caso e in alcuni casi possono essere allungati adeguatamente.

Correzione per capezzoli invertiti di grado 1

La chirurgia è appropriata in alcuni casi di inversione del capezzolo di grado 1 se si è molto preoccupati dell’aspetto dei capezzoli, tuttavia è importante considerare che la maggior parte delle persone con capezzoli invertiti di grado 1 può generalmente allattare e se si esegue un intervento chirurgico non sarà possibile allattare al seno seguendo la procedura di correzione capezzolo invertita. 

Capezzoli invertiti di grado 2

  • La trazione verso l’interno dei condotti del latte è più forte che nei capezzoli invertiti di grado 1.
  • Questo produce un’inversione dei capezzoli che è normalmente più consistente rispetto ai casi di grado 1.
  • I capezzoli possono rovesciarsi spontaneamente o con aspirazione per un po’, ma riprenderanno la loro posizione invertita.

Capezzolo introflesso Milano! Chiamaci ora 3662197861 e richiedi una prima visita gratuita! 

Correzione per capezzoli invertiti di grado 2

Correzione per capezzoli invertiti di grado 2

Alcuni casi di capezzoli invertiti di grado 2 si correggono con il dispositivo di aspirazione niplette e potrebbe essere sufficiente per allattare. Tuttavia, se il trattamento con il dispositivo di aspirazione niplette non dà i risultati sperati, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Capezzoli invertiti di grado 3

  • È il grado più grave dove è presente fibrosi e i dotti galattofori sono fortemente retratti.
  • Interferisce in modo serio durante l’allattamento.

Correzione per capezzoli invertiti di grado 3

Nei capezzoli invertiti di grado 3 i condotti del latte sono molto corti e stretti ed è improbabile che i dispositivi di aspirazione come la niplette servano in questo caso. È possibile che alcune persone siano in grado di allattare al seno, ma la chirurgia è l’opzione migliore per correggere l’inversione del capezzolo di grado 3. 

Contattaci ora! 3662197861

Un aspetto importante, il chirurgo plastico!

Chirurgo plastico

Per ottenere i migliori risultati, bisogna rivolgersi alle persone giuste. Se avete maturato la decisione di modificare il vostro seno, la ricerca sul chirurgo plastico è e rimane la più importante da fare! Questo lo specifichiamo perché, a causa di una forte richiesta del mercato, in Italia e nel mondo, operano molti professionisti, chirurghi estetici e plastici. Già conoscere la differenza tra i due vi mette sulla buona strada. 

Chirurgo estetico vs chirurgo plastico

Ricordatevi che un “chirurgo estetico” potrebbe essere un medico generico, un medico di base o anche un medico specializzato in malattie della pelle, in altre parole, un professionista medico che ha una laurea in medicina ma che NON è riconosciuto o qualificato come Chirurgo Plastico. Un chirurgo plastico, a differenza di quello estetico, è specializzato in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica. Questa specialità è l’unica riconosciuta dalla legge italiana, quindi è molto importante verificare se il medico a cui intendete rivolgervi, possiede il requisito giusto. 

Contattaci ora e richiedi una prima visita! 3662197861

Gli obiettivi della chirurgia e delle terapie?

Gli obiettivi della chirurgia e delle terapie?

L’obiettivo dell’intervento chirurgico, come delle terapie alternative è quello di contrastare la naturale tendenza alla retroazione, ma in alcuni casi è bene sapere che possono verificarsi delle recidive. Un altro aspetto molto importante da considerare, prima di sottoporsi a questo intervento, è che incidendo i dotti galattofori la capacità di allattare in maniera naturale si riduce drasticamente. Il capezzolo introflesso è una situazione da verificare con un chirurgo plastico esperto che può valutare in modo adeguato il singolo caso, proponendo la soluzione più idonea.

L’intervento chirurgico

L’intervento per il capezzolo introflesso viene eseguito in anestesia locale, ma può essere eseguito anche in sedazione totale. Solitamente si esegue in anestesia totale quando il difetto è bilaterale, cioè il capezzolo introflesso riguarda entrambi i seni. Le incisioni chirurgiche vengono localizzate sia a livello del capezzolo che a livello areolare (areola del capezzolo), ma in tante occasioni solo al capezzolo.

Post Operazione 

Al termine dell’operazione, il capezzolo verrà suturato sia all’interno (pull out), per proiettare il capezzolo, che sulla cute esterna (per meglio affrancare i margini). Al termine verrà posizionata una medicazione speciale ad anello (detta a ring). In questo caso non è consigliabile indossare subito il reggiseno perché potrebbe schiacciare  il capezzolo appena corretto e proiettato. Come per tutti gli interventi, il processo di guarigione durerà settimane o mesi, sino alla completa risoluzione del processo di cicatrizzazione.

Conclusioni

 Capezzolo introflesso Milano

Se volete maggiori informazioni sul servizio capezzolo introflesso Milano o volete fissare una prima visita gratuita; siamo a vostra disposizione! Il nostro portale promuove e propone la prima visita gratuita; dando a tutte le donne che desiderano migliorare il loro seno, la possibilità di avere un parere da un esperto in chirurgia plastica.

Chiamaci ora! 3662197861

Seguici su Facebook

Chiama Ora
Whatsapp
Email